Informazioni: cell 338.4602663

e-mail-jkdtava@gmail.com

 Portale ufficiale del jkd in Italia

 

                                                                                               

    

       

                         M션

Original Jkd 

JEET KUNE DO

TOTAL COMBAT

JKD CONCEPTS/KALI 

    Sito ufficiale del  
     jeet kune do in italia 

   home     scuola FORMAZIONE allievi Formazione istruttori            cos'蠩l jkd  storia e principi Il Trapping foto jkd kick curriculum sifu Tavanti Alex

                                                                                                            Formazione Istruttori      

denunciarono Bruce, che allora aveva 18 anni; la madre gli consigliऩ partire per gli Stati Uniti (dove, tra l'altro, era nato), poich蠣ap젣he il futuro ad Hong Kong era per lui piuttosto limitato. Il viaggio in nave verso gli States dur౸ giorni; durante la traversata, impart젡lcune lezioni di cha-cha-cha ai passeggeri di prima classe (ad Hong Kong era stato campione di questo ballo); nel suo reportorio aveva oltre 100 passi di danza!

Anche negli States si trova sovente coinvolto in risse, pi㨥 altro causate dal colore della sua pelle; probabilmente in queste situazioni inizia a rendersi conto dei limiti del wing chun. Trasferitosi a Seattle, lavora come cameriere in un ristorante; completa gli studi liceali all'Edison Tecnical School e, in seguito, ottiene una specializzazione in filosofia alla Washington University. Non gli 蠍 difficile radunare attorno a s蠡mici o curiosi interessati alla sua arte particolare, il kung fu, che allora era veramente semi-sconosciuta al di fuori delle comunitࠣinesi. Il suo primo obiettivo era quello di diffondere la sua arte in tutti gli Stati Uniti; in una lettera scritta ad un suo amico, parla di questo progetto dicendo che intendeva realizzarlo entro un termine di 10-15 anni. In seguito, per motivi particolari, abbandon੬ progetto, anzi chiuse tutte e tre le succursali della sua scuola, il Jun Fan Gong Fu Institute (le altre due erano dirette da Dan Inosanto, a Los Angeles, e J. Yimm Lee, a Oakland).

Dal suo proposito iniziale si capisce che egli intendeva insegnare il kung fu a chiunque avrebbe dimostrato un animo adatto ad impararlo, a prescidere dal colore della pelle: bench蠦osse stato pi튉 volte vittima del razzismo, non aveva ideali razzisti o di vendetta. All'apertura della scuola, il suo primo allievo fu un ragazzo di colore, Jesse Glover. Negli ambienti del Kung Fu vigeva per൮a regola non scritta: l'arte non doveva essere insegnata al di fuori dei cinesi, per timore che, se ciযsse accaduto, gli stranieri ne avrebbero approfittato per fare loro del male. Bruce Lee considerava questo modo di pensare piuttosto antiquato, affermando che, se qualcuno voleva veramente fare del male a un proprio simile, non aveva certo bisogno di conoscere il Kung Fu. Il fatto che lui fosse disposto ad insegnare anche ai non cinesi perயn andava gi᧬i altri maestri. Per questo motivo un giorno si present젰resso la sua scuola a San Francisco, uno sfidante in rappresentanza della comunit࠭arzialista della cittଠ accompagnato da alcuni colleghi cinesi; se Bruce avesse perso il confronto, avrebbe dovuto chiudere la scuola, oppure smettere di insegnare ai bianchi. Messo di fronte a questa situazione, Bruce apparve molto determinato, sconcertando il suo sfidante, che quasi tentऩ ritirare la sfida o per lo meno di ridurla ad un incontro di allenamento con alcune regole protettive. Lee non accett੬ compromesso, la sfida era stata lanciata e lui l'aveva accolta: dopo pochi istanti di combattimento, gli uomini che avevano accompagnato lo sfidante cercarono di fermare Bruce, che stava predendo il sopravvento, ma James Lee l젍 ammon젤i lasciar correre. Ad un certo punto, per sfuggire alla raffica di colpi, allo sfidante non restࣨe... iniziare a scappare per tutta la stanza, con Bruce che gli correva dietro {che scena! n.d.r.}; alla fine Bruce riusc젡 prenderlo e a scaventarlo a terra, dove, su sua domanda, lo sfidante dichiarऩ averne abbastanza... Fu l'ultima volta che la comunit࠭arziale di San Francisco lo minacciऩrettamente.

Bench蠡vesse vinto il combattimento, Bruce era piuttosto nervoso e affaticato: aveva sudato non poco per riuscire a prendere l'avversario per finirlo; questo lo spinse a cercare nuovi metodi di allenamento, e a creare nuove attrezzature, che di solito venivano poi realizzate da Herb Jackson, un falegname suo amico e allievo. Anche il classico uomo di legno del wing chun sub젤iverse modifiche, tra le quali l'aggiunta di una "gamba", atta a simulare la gamba dell'avversario. Fu il primo ad adottare, per la pratica di un'arte marziale, attrezzi come punching ball, sacchi e guantoni fino ad allora usati quasi esclusivamente dai pugili. Ma il miglior allenamento in assoluto restava il combattimento contro un avversario/compagno.

Trasferitosi in California nel 1964, approfondisce il suo studio rivolgendo la sua attenzione ad altre discipline, come il Kali (con il suo amico ed allievo Dan Inosanto), il Judo, il Pugilato, la Lotta libera, il Karate e altri stili di Kung Fu. Con il tempo, si costru젵n'immensa biblioteca contenente volumi su ogni genere di stile e su ogni tipo di arma. Sempre del 1964 蠬a sua famosa esibizione, in occasione degli Internazionali di Karate di Long Beach, ai quali intervenne su invito di Ed Parker. Dalla sintesi, o, sarebbe molto meglio dire, dall'elaborazione di tutti questi studi, nasce il suo Jeet Kune Do, "la via per intercettare il pugno"; paradossalmente, a un certo punto decide di chiudere tutte e tre le filiali della sua scuola, accettando, da l젍 in avanti, soltanto allievi privati. Prese questa decisione in quanto si rese conto che era troppo facile per una persona entrare nel suo kwan e considerare l'insegnamento come la "verit঱uot; o la "via" universale... secondo lui non esisteva una via universale per raggiungere i propri scopi, e il credere in una "via" era quindi un'illusione. Il fatto di avere solo allievi privati lo aiutava molto nel seguire personalmente l'allievo stesso, personalmente nel senso che il suo insegnamento era modellato secondo la


continua...

                                      

 

                                        

                                       scuola FORMAZIONE allievi          RASSEGNA STAMPA   FORMAZIONE ISTRUTTORI giorni e orari Istruttori General jkd Italia  Download  modulo asp istruttori  

                                                Bruce lee la storia Jkd oltre lo stile  Le qualita' del jf jkd   L'uomo di legno JF jkd-jkd concepts  Yp man JFJKD:1   JFJKD: 2  

                                                                Le FilippineCredo filippino Jkd-KaliKnife combat:knife Stick fighting1  Stick fighting 2

 

                                                                                                                                     General jkd Italia   
 
 

                                                                                                                                                                    

NIKE ROSHE FLYKNIT MÄNNER ADIDAS NEO HIGH TOP DE ADIDAS ZX 400 SPZL SHOES FAMOUS FOOTWEAR Skechers D Lite NEW BALANCE 577 NIKE ROSHE RUN 1 CONVERSE HIGH TOPS Reebok Insta Pump Fury NIKE LUNAR FORCE 1 Adidas Energy Boost Sneakers NIKE INTERNATIONALIST CHAUSSURES CHAUSSURE GYM WARRIOR 2.0 FR Nike SB Supreme Blazer ADIDAS NMD PHARELL WILLIAMS HUMAN RACE AIR JORDAN 11 UNDER ARMOUR CURRY 2 NIKE LUNAR EPIC FLYKNIT RUNNING SHOES CONVERSE CHUCK TAYLOR ALL STAR CLASSIC LOW TOP http://fabriziamancuso.com/style.asp http://contabilalpha.com.br/rodape.asp